Condividi
Servizio Sanitario Regione Emilia Romagna

Infezioni a Trasmissione Sessuale (ITS)

 

Quando si parla di infezioni che si trasmettono attraverso i rapporti sessuali, si pensa all'AIDS e al virus HIV. I rapporti sessuali non protetti (siano essi eterosessuali o omosessuali, vaginali, orali o anali) possono favorire la diffusione anche di altre infezioni di diversa gravità, alcune delle quali sono causa di complicanze serie all'apparato genitale, a quello urinario e al sistema immunitario. Spesso sono condizioni che non manifestano sintomi nelle fasi iniziali (infezioni asintomatiche) e, proprio per questo motivo, la persona che ha contratto l'infezione potrebbe trasmetterla, inconsapevolmente, ad altre persone. Sono definite infezioni sessualmente trasmissibili in quanto sono provocate da batteri, virus o parassiti trasmessi durante i rapporti sessuali, in particolare per contatto diretto tra liquidi organici infetti (sperma, secrezioni vaginali, sangue da piccole lesioni) e le mucose genitali, anali o della bocca al quale fa seguito la moltiplicazione del microrganismo sulle mucose o la penetrazione nel corpo umano.

 

L'opuscolo informativo sulle ITS della Regione Emilia-Romagna

 
 

Nota: per sfogliare online l'opuscolo è utilizzato un profilo gratuito di ISSUU.
Eventuali altri contenuti informativi e pubblicitari presentati nella finestra dipendono dall'algoritmo stesso di ISSUU

 

Scarica l'opuscolo in formato .pdf

 
Ultima Modifica: 22.11.2018 - 12:12