Condividi
Servizio Sanitario Regione Emilia Romagna
Home > Cosa fa il Servizio sanitario regionale  >  2024  >  Luglio  >  Vaccinazione Mpox 2024

Mpox: la disponibilità del vaccino in Emilia Romagna

Il vaccino contro Mpox (vaiolo delle scimmie) disponibile gratuitamente nelle AUSL della regione

 
Ph Artem Podrez Via Pexels
 

[Luglio 2024] Il Ministero della Salute ha reso ufficiale, attraverso una nota sul piano di distribuzione del vaccino antivaiolo MVA-BN/Imvanex®, la disponibilità di 380 dosi di vaccino contro Mpox (Monkeypox - Vaiolo delle scimmie) in Emilia-Romagna.

Nella fattispecie, le dosi a disposizione in regione sono così ripartite tra le varie AUSL territoriali: Piacenza 22 dosi, Parma 38 dosi, Reggio Emilia 38 dosi, Modena 62 dosi, Bologna 114 dosi, Imola 8 dosi, Ferrara 22 dosi, Romagna 76 dosi.

Il vaccino - fornito in forma di sospensione iniettabile - è somministrato tramite iniezione sottocutanea (preferibilmente nella parte superiore del braccio) e prevede un ciclo di due dosi da inoculare a distanza di non meno di 28 giorni in individui non vaccinati in precedenza contro il vaiolo, Mpox o i virus vaccinici.

Per questi ultimi la vaccinazione di richiamo dev’essere somministrata attraverso una dose singola, mentre ai pazienti immunocompromessi (come quelli con infezione da Hiv che siano già stati vaccinati contro il vaiolo, Mpox o i virus vaccinici) sono destinate due dosi di richiamo, ugualmente distanziate a non meno di 28 giorni l’una dall’altra. Secondo indicazioni ministeriali, il vaccino contro Mpox viene offerto alle categorie considerate “ad alto rischio”. Più specificamente:

  • personale di laboratorio con possibile esposizione diretta a Orthopoxvirus
  • persone gay, transgender, bisessuali e altri uomini che abbiano rapporti sessuali con uomini (MSM) e che rientrino nei seguenti criteri di rischio: storia recente (ultimi 3 mesi) con più partner sessuali e/o partecipazione a eventi di sesso di gruppo e/o partecipazione a incontri sessuali in locali/club/cruising/saune e/o recente infezione sessualmente trasmessa (almeno un episodio nell'ultimo anno) e/o abitudine alla pratica di associare gli atti sessuali al consumo di droghe chimiche (Chemsex)

A tutti costoro, contestualmente, è riservata la possibilità di ricevere la profilassi pre-esposizione (PrEPper la prevenzione del virus HIV, previa valutazione infettivologica.

Il vaccino contro il vaiolo delle scimmie è una prestazione sanitaria gratuita e prenotabile autonomamente tramite i canali predisposti da ciascuna Azienda USL anche per le vaccinazioni destinate agli adulti.

Ultima Modifica: 15.07.2024 - 15:47