1. Contenuto della pagina
  2. Menu di navigazione
  1. Vai alla versione stampabile della pagina
  2. Vai alla mappa del sito

Contenuto della pagina

Come ci si infetta

 

L'HIV si può trovare nei fluidi corporei di una persona infetta:  

  • sangue
  • liquido seminale e pre-seminale ("pre-cum")
  • fluidi rettali / mucosi anali
  • fluidi vaginali
  • latte materno
 

L'HIV si può trovare sulla superficie della mucosa vaginale e anale di una persona infetta, all'interno delle cellule macrofagiche.
Per poter trasmettere l'infezione ci deve essere un contatto diretto tra i fluidi, sopra indicati, di una persona infetta e il sangue o le mucose di una persona sieronegativa.
Una persona che vive con l'HIV può trasmettere il virus ad altri sia che abbia sintomi sia in assenza di sintomi, sia nella condizione di semplice sieropositività sia nella condizione di AIDS conclamato.

 
 

I principali modi in cui è possibile infettarsi con HIV

 

Rapporti sessuali non protetti, ovvero senza preservativo

Avere rapporti sessuali non protetti (sesso senza preservativo) con qualcuno che ha l'HIV, in particolare sesso vaginale non protetto e sesso anale.
Sesso non protetto significa fare sesso (vaginale, anale o orale) senza l'utilizzo del preservativo.
Durante il rapporto sessuale non protetto, l'HIV presente nei fluidi corporei di una persona infetta (sangue, seme, liquido vaginale, liquido prostatico pre-eiaculatorio o muco-anale) può passare nel corpo del partner sessuale.
Questo può accadere attraverso le mucose del pene, della vagina, del retto e talvolta della bocca e della gola.
Per una persona sieropositiva è più probabile trasmettere il virus nelle prime settimane/mesi dopo l'infezione, dato che è la fase con più alti livelli di virus (carica virale) nei fluidi corporei.
La maggior parte delle persone contraggono l'HIV avendo rapporti sessuali vaginali o anali non protetti.
 

 

Il sesso anale è il più rischioso perché il rivestimento dell'ano è più delicato del rivestimento della vagina ed è più facile il sanguinamento. Inoltre la mucosa dell'ano ha una maggior concentrazione di cellule di derivazione macrofagica ,che possono essere infette o ricettive all'infezione.Il sesso anale ricettivo ("bottoming") è più rischioso del sesso anale insertivo ("topping").
Per quanto riguarda la possibilità di contrarre l'HIV con il sesso orale, c'è un rischio solo se la persona che lo pratica ha ulcere o ferite in bocca, o gengive sanguinanti, e se avviene l'ingestione dell'eiaculato.In ogni caso, avere più partner sessuali e / o essere portatori di malattie a trasmissione sessuale  aumenta il rischio di infezione da HIV attraverso un rapporto sessuale  non protetto.

 
 

Condivisione di siringhe

Condivisione di aghi, siringhe o altre attrezzature utilizzate per preparare e iniettare farmaci o sostanze stupefacenti con qualcuno che ha l'HIV.

 
 

Passaggio dell'infezione da madre a figlio

Una madre infettata da HIV può trasmettere il virus durante la gravidanza, il parto e l'allattamento con il latte materno

 
 

Trasfusioni di sangue contaminate e trapianti di organi / tessuti

Ricevendo trasfusioni di sangue, emoderivati ​​ o trapianti di organi / tessuti contaminati dall'HIV. Questo rischio è estremamente ridotto perché la maggior parte dei paesi test prima i prodotti sanguigni per l'HIV.

 
 

Trasfusioni di sangue contaminate e trapianti di organi / tessuti

Ricevendo trasfusioni di sangue, emoderivati ​​ o trapianti di organi / tessuti contaminati da HIV. Questo rischio è estremamente ridotto perché la maggior parte dei paesi testano prima i prodotti sanguigni per escludere la presenza di HIV.

 
 

Esposizione professionale

Se non si adottano misure di sicurezza adeguate, gli operatori sanitari possono essere a rischio di HIV nel caso di tagli fatti con un ago o un oggetto appuntito, sporchi di sangue infetto.
Tuttavia, il rischio di "esposizione professionale" è molto basso nella maggior parte dei Paesi sviluppati.
Se si pensa di aver corso un rischio di contrarre l'HIV, l'unico modo per saperlo è sottoporsi ad un test per l'HIV.
Non ci sono altri esami che possono verificare una eventuale sieropositività.

 
 

FAI IL TEST

Se si pensa di aver corso un rischio di contrarre l'HIV, l'unico modo per saperlo è sottoporsi a un test HIV.
Non ci sono altri esami che possono verificare una eventuale sieropositività

 
 

Come non si trasmette HIV

L'HIV NON si trasmette:

  • con i baci
  • con le carezze, gli abbracci, il petting
  • condividendo il bagno
  • condividendo i pasti, i piatti, i bicchieri, le posate
  • non si trasmette attraverso le punture di insetto (moscerini, mosche o zanzare)
  • non si trasmette attraverso il morso di animali domestici
 

Vedi anche: FALSI MITI.

 
Disclaimer

Menu di navigazione