Condividi
Servizio Sanitario Regione Emilia Romagna
Home > Chiedi all'esperto  >  Uso corretto del servizio  >  Archivio quesiti  >  Quesito di Sonoincrisi del 09/01/2002

Scheda quesito

Nickame:
Sonoincrisi
Data:
09/01/2002
Quesito:
Salve, ho avuto un rapporto con un trans. Ho avuto rapporto orale attivo e passivo senza preservativo, ed uno anale con preservativo. Nessuno dei due ha eiaculato. Il trans mi ha assicurato di non essere ne sieropositivo e di aver effettuato il test 2 settimane fa. Che possibilita ho di aver contratto il virus?? Grazie della risposta e complimeti per il sito!
Risposta di :
Caro Sonoincrisi, la probabilità di aver contratto il virus dipende innanzitutto dal fatto che la persona con cui hai avuto il rapporto, sia sieropositiva: di ciò non ne puoi avere la certezza assoluta perché, da quel che ho capito, l'unica cosa che sostiene questa possibilità, è la sua parola. Per quanto riguarda i tipi di rapporto avuti, quello orale è a rischio (se non protetto dal preservativo come nel tuo caso), se lo sperma (o le secrezioni vaginali) di una persona sieropositiva entrano in contatto con eventuali ferite dell'apparato orale del soggetto attivo (il soggetto passivo è meno a rischio, sebbene anche in questo caso non si possa escludere del tutto la possibilità di contagio). Il fatto poi, che nessuno dei due abbia eiaculato, non mette al sicuro, perché piccole perdite di sperma sono si possono sempre avere durante i rapporti sessuali. Con tutto ciò non ho intenzione di spaventarti, ma credo che un'informazione corretta sia giusto darla per prevenire occasioni successive e tutelarsi meglio. L'unico modo per essere certi di non aver contratto il virus, è sottoporsi al test presso la propria Az.usl di appartenenza (a Modena è possibile rivolgersi al Reparto di Malattie Infettive del Policlinico); il test va effettuato subito dopo il presunto rapporto a rischio e ripetuto 1 mese e tre mesi dopo lo stesso rapporto. Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il nostro sito alla voce "come fare per evitarlo" e il "test". Cordiali Saluti [i]Dr. Claudia Galli[/i]