Condividi
Servizio Sanitario Regione Emilia Romagna
Home > Chiedi all'esperto  >  Uso corretto del servizio  >  Archivio quesiti  >  Risultato ricerca  >  Quesito di int 96 del 02.08.2019

Scheda quesito

Nickname:
int 96
Data:
02.08.2019
Quesito:
Buongiorno dottori..
Un test sifilide a 65 giorni dal rapporto a rischio, può e deve essere considerato definitivo?
Non ho avuto segni clinici riscontrabili con sifilide a parte che a 56 giorni dall episodio a rischio mi sono sorte delle macchioline ( 4 in tutto sulle mani) mi sono recato subito a fare test sifilide(risultato negativo e penso che se fosse sifilide secondaria sarebbe stato assolutamente positivo il tutto) è una visita dalla mia dermovenerologa in giornata che mi ha detto che probabilmente al 90% è disidrosi( anche se non ho vescicole da disidrosi ma solo macchioline rosse ) mi ha dato da mettere sulle mani advantan per 7gg.
Voglio chiedere a tutti i costi il discorso sifilide, sono fidanzato e non vorrei contagiare la mia fidanzata. Il rapporto avvenuto il 4 giugno è stato: prostituta che mi leccava e baciava scroto e io che mi masturbavo con la mia mano, concluso con la mia eiaculazione nella sua bocca senza contatto fra il mio pene(glande) e la sua bocca /lingua. Spero di avere rassicurazioni da parte vostra.
Vi ringrazio molto per il servizio che date .
Cordiali saluti attendo vostra cortese risposta
Risposta di :
Buongiorno, abbiamo ascoltato con attenzione il suo racconto. Come le abbiamo già spiegato, poiché entrambi i test (HIV e sifilide) sono negativi può stare tranquillo e lasciarsi l’episodio alle spalle.
Cordiali saluti
Dott.ssa M. Afonina
Dr.ssa Y.Grassi